Voci di Sally

Le Voci di Sally

Breve nota introduttiva allo spettacolo musicale

Un viaggio nell'universo femminile raccontato da Fabrizio De Andrè.

Lo spettacolo porta in scena storie di donne di ieri e di oggi, donne protagoniste in molte canzoni di Fabrizio De Andrè. Il grande cantautore genovese ha saputo cogliere l'essenza femminile e descriverne in maniera mirabile e con profondo realismo i dettagli e le sfumature, senza ipocrisie né pregiudizi ma sempre con grande sensibilità e comprensione umana delle debolezze. Le donne di De Andrè sono donne la cui fragilità diventa la forza trainante delle loro vite.

In queste storie l'essenza della persona conta pi delle sue azioni e del suo passato; ed è proprio attraverso le donne che vengono innalzati i tratti nobili ed universali degli sconfitti, degli indesiderabili, degli emarginati.

Alla parte musicale (le canzoni) si alternano elementi teatrali. Testi dello stesso Fabrizio De Andrè, altre riflessioni e commenti vengono recitati per guidare l'ascoltatore attraverso una riscoperta del valore dell'opera musicale e testuale, alla ricerca delle mille sfumature e significati della realistica quotidianità cantata dall'autore.

L'ensemble:
Iole Cerminara – voce
Marina Lorusso – chitarra
Paola Romano – violino
Marien Abreu – violoncello
Agnese Bonomo – clarinetto
Raffaella Bonomo – fagotto

Un gruppo di sole donne che interpretano brani che parlano di donne.
L
a caratteristica che contraddistingue Le Voci di Sally e tutto lo spettacolo. Una scelta innovativa e ricercata che produce un effetto di sorpresa nell'ascoltatore abituato ad interpretazioni tradizionalmente ÒmaschiliÓ del repertorio del cantautore genovese.

La scelta dell'organico strumentale non è casuale ma frutto di una sperimentazione sonora che, accanto al gusto tipicamente acustico, mira ad enfatizzare gli elementi emozionali contenuti nei brani di De André attraverso una ricerca timbrica netta e immediatamente godibile.

Oltre che un "omaggio" al cantautore genovese, lo spettacolo rappresenta una rilettura critica del repertorio di Fabrizio De Andrè, un'analisi testuale e musicale realizzata attraverso una prospettiva differente: quella femminile.

Il risultato è accattivante: uno spettacolo che associa ad un esperimento interpretativo spiccatamente intellettuale (la rilettura "di genere"), una grande fruibilità da parte di un pubblico vario (dagli adulti, agli estimatori, ai giovani e giovanissimi).

Alle rappresentazioni in programma nell'ambito del Maggio Potentino presso il Teatro Stabile (12 e 13 Maggio 2008), ed ad unpiù lungo tour nei teatri lucani, si accompagna la presentazione del CD dello spettacolo interamente realizzato da "Le Voci di Sally".

       vocidisally5